Comunità S.Rita - Progetto Giovani agricoltori

Testo di Ideglan da Silva Pereira (Traduz. A.Ponzoni)

Il nostro progetto “Giovani agricoltori” nel mese di novembre ha sviluppato diverse azioni nelle rispettive aree. I volontari hanno compreso che il miglioramento e lo sviluppo della qualità della vita dipendono dallo sforzo continuo di migliorare, attraverso pianificazione e dedizione.

Durante gli incontri abbiamo discusso varie proposte per il miglioramento quotidiano delle nostre attività. Abbiamo fatto alcune ricerche su internet, letto alcuni libri e imparato le tecniche spiegate dal programma tv domenicale Globo rurale.


Riunione generale per il progetto “Giovani agricoltori”

Agricoltura
Abbiamo finito di ripulire le aree da coltivare e con l'arrivo delle piogge abbiamo iniziato a piantumare: 2 ettari di fagioli, 2 ettari di manioca e 1 ettaro di mais.




Frutticoltura
Nella frutticoltura abbiamo iniziato a raccogliere l'acerola e la nostra aspettativa è quella di raccogliere 500 kg di prodotto, da vendere poi ai commercianti locali. Questo è uno dei più grandi raccolti ottenuti e i giovani sono entusiasti dello sviluppo delle attività.




Apicoltura
Nel mese di novembre abbiamo lavorato per nutrire le api, poiché con la fine della fioritura il loro cibo inizia a scarseggiare; pertanto, le api devono essere alimentate in modo permanente. Abbiamo effettuato la divisione degli sciami, aumentando così le nostre scatole con le api, inoltre stiamo anche creando nuove scatole per contenere più api.


 
Le nostre vendite di miele continuano, poiché il nostro miele è di ottima qualità. La domanda è costante e, infatti, il nostro obiettivo è di aumentare la produzione di miele, in modo da incrementare le entrate e sviluppare maggiormente il nostro progetto.