Parco Ecologico didattico

 

Siepi


      • È stata creata una razionale rete di fasce frangivento, su tutto il perimetro dell’area, costituita da filari di alberi e arbusti, per ripristinare un ottimo equilibrio ecologico dove possono trovare rifugio e habitat riproduttivo una miriade di uccelli e insetti utili e fondamentali per contenere gli effetti dannosi dei parassiti delle colture agrarie.

      • Nocciolo, crespino, rosa canina, corniolo, prugnolo, lantana, ligustro, biancospino, sambuco, olivello spinoso, ciliegio selvatico, salice, ecc...

 

Frutteto


      • È stato realizzato un frutteto costituito solo da antiche varietà rustiche ad alto contenuto di vitamine e un più elevato valore nutrizionale che non necessitano di particolari trattamenti.

      • Ci sono varietà diverse delle specie melo, pero, susino, albicocco, pesco, ciliegio, cotogno, nespolo, sorbo, azzeruolo, ecc…

      • Tra gli alberi da frutta sono stati inseriti frutti di bosco quali: lamponi, ribes, uva spina e more.

 

Bosco


      • Una parte dell’area è stata destinata a bosco con inserimento di alberi autoctoni della pianura padana e precisamente: farnia, frassino, noce, ciliegio selvatico, acero campestre, olmo, carpino, ontano, ecc…

 

Aromatiche


      • Un’area di circa 500 m2 è stata destinata alle piante aromatiche quali: salvia, rosmarino, lavanda, menta, maggiorana, ruta, timo, ecc…

 

Animali


      • Nell’area sono stati messi in libertà: galline, oche, anatre, tacchini, pavoni, fagiani, ecc…

Segnaletica

      • L’area è stata completata con una adeguata segnaletica e tabellonistica necessaria per facilitare la comprensione e la conoscenza della vegetazione esistente.


Il parco ecologico didattico è stato realizzato con il contributo della Fondazione Cariverona.