Comunità di Santa Rita – Il corso di agroecologia dedicato alle donne

di Simao da Silva Sousa

Comunità di S.Rita (Maranhao, Brasile) - Gli ultimi mesi nella comunità di Santa Rita sono stati intensi e ricchi di attività. Abbiamo realizzato una nuova passerella all’ingresso della “fazenda” lunga 70 metri e larga 2,40 metri per evitare, poiché erano frequenti i casi di allagamento del selciato. È stato un lavoro oneroso, ma necessario, che permetterà alle persone di entrare in tranquillità nella “fazenda” di S.Rita.


Rifacimento dell'ingresso alla fazenda S.Rita

Sono proseguite a gonfie vele le coltivazioni agricole di manioca e fagioli, ma allo stesso tempo sono state piantumate nuove specie da frutto quali mango, anguria e melone. Per le donne che vivono nella comunità è stato organizzato un corso di agroecologia, con l’obiettivo di insegnare i metodi di preparazione del terreno, semina, messa a dimora delle piantine e gestione delle coltivazioni. Un capitolo importante del corso è focalizzato sulla creazione e preparazione di concimi organici, attraverso il riutilizzo di prodotti naturali casalinghi. All’interno di questa attività è stata prodotta una buona quantità di farina di manioca, che viene poi utilizzata e venduta ogni mese. Parallelamente sono state raccolte numerose piante naturali e officinali, per la cura e la risoluzione di alcune delle sintomatologie più comuni.


Corso di agroecologia

Alla scuola Iris Bulgarelli, che si trova all’interno della comunità di S.Rita, è stato nominato un nuovo direttore. È giovane e ha voglia di fare. L’esordio del suo mandato è coinciso con l’ingresso nella scuola di nuovi studenti, sia al mattino che al pomeriggio, e con l’inizio della settimana letteraria. Il tema di questa iniziativa è dedicato agli “acquiloni”. Per questo motivo gli studenti sono stati divisi in tre gruppi di colori diversi (bianchi, verdi e rossi) e durante la settimana hanno partecipato a competizioni letterarie su tale tematica.


Consegna della cesta basica agli studenti della scuola Iris Bulgarelli

Nel mese di maggio gli studenti sono stati fotografati uno ad uno per il consueto aggiornamento destinato ai sostenitori italiani. Infine, è proseguita come ogni mese l’attività di consegna di una cesta basica ad ogni bambino, con all’interno prodotti alimentari e di sussistenza.