La Fondazione Senza Frontiere
sempre a fianco del popolo Brasiliano

Dona ora...

Addio all'eco-guerriero dell'Amazzonia

21/07/2020

Il corpo dell’eco-guerriero dell’Amazzonia si è spento, ma resterà per sempre il suo messaggio e il suo impegno in difesa degli animali, delle piante, degli indigeni e della biodiversità dell’Amazzonia. È venuto a mancare Christopher Julian Clark (per tutti Chris) un caro amico della Fondazione Senza Frontiere Onlus che ha speso la sua vita nell'intento di salvaguardare il più grande polmone verde della Terra. 


Christopher "Chris" Clark 

Chris, originario del Regno Unito, si è spento a seguito di una grave malattia proprio nel suo Paese d’origine e circondato dai suoi famigliari. Di seguito pubblichiamo un estratto del messaggio di cordoglio di un suo famigliare. 


Messaggio di cordoglio apparso su facebook

Negli anni ’80 Chris aveva deciso di lasciare il Regno Unito con uno scopo ben preciso: creare le condizioni per proteggere la foresta Amazzonica.
 
Alla base del progetto di Chris c’è la creazione di una vasta area circa 581.000 ettari protetti, che dal 1992 prende il nome di riserva Xixuaú. Infatti, l’intento è sempre stato quello di acquisire terra in base a donazioni ed erogazioni liberali, in modo da creare le condizioni perché gli abitanti di queste zone (che si chiamano cabloco, ossia persone di origine indios accoppiate con europei) possano vivere degnamente. Ma allo stesso tempo lo scopo è di proteggere la biodiversità amazzonica, il grande polmone verde del pianeta Terra. 


Chris aveva una grande capacità: sorridere alla vita

Oltre alle donazioni, il progetto di tutela viene sostenuto da un turismo non invasivo ed eco-sostenibile per la conservazione della diversità biologica e culturale in Amazonia. Il progetto fondato da Chris si chiama “VisitAmazonia” e prevede navigazioni fluviali, percorsi su isole di sabbia e avventure nella foresta, all'interno della riserva Xixuaù. 


Chris guida un'imbarcazione durante un'erscursione turistica